Translate

 La Madonna ha continuato ad apparire nel “cuore” del Mediterraneo, l’Italia, dicendo con molta chiarezza : “Sono venuta per salvare l’Italia”. Ella intendeva e intende una “salvezza” che noi non possiamo immaginare. Non è solo una salvezza politica ed economica, ma è anche una salvezza di tipo pratico, perché la Vergine dell’Eucaristia nel corso delle ultime Apparizioni è apparsa con la bandiera dell’Italia a terra lordata di sangue.
Ben venga il martirio se serve a generare il “frutto” di questo Trionfo che la Madonna continua ad annunciare con una grande serenità. Il Trionfo è scritto nel “corso” della nostra storia. Il mondo deve scegliere se andare verso la luce o se continuare a soffocare nel buio. È giusto che l’uomo patisca perché anche noi tante volte abbiamo offeso Dio.
L’Italia sarà a breve il centro del movimento di tutto quello che verrà: sarà un corridoio che si aprirà tra Oriente ed Occidente e, prima che si apra, la Madonna vuole sanare l’Italia, la nazione traditrice, che è profondamente ammalata per poi aprirsi la strada perché Ella è Mamma di tutta l’umanità, e le Apparizioni non sono retaggio soltanto della Chiesa cattolica.
Non basta più pregare e nessuna formula di preghiera può ormai salvare la nostra situazione politica, economica…occorre offrirsi. Gli italiani non sono pronti ad affrontare una tale situazioni di fame e una tale stringente, soffocante realtà e molti, molti andranno alla disperazione.
Già 15 anni fa la Madonna disse: “Le bandiere stellate (USA ed Europa) al tempo che sarà, non saranno più in alto…prima a mezz’asta e poi a terra in frantumi. Questi due poteri, quello politico ed economico, non riusciranno più a determinare nulla.
La colonna di Pietro è stata scossa. Adesso si deve alzare la colonna di Paolo. L’Est ci evangelizzerà perché abbiamo perso l’idea della fede, del bisogno di santificarsi.
Oggi la parola “sacrificio” nell’opinione della Chiesa è vista come un martirio “teologico” solo da guardare, meditare, scrutare. Dal sacrificio Gesù rimpasterà la nuova era, che non è mistica, ma vivrà la soprannaturalità in maniera ordinaria,
Il programma di Maria Santissima in questi due secoli si conclude a Manduria con la Riparazione e riparazione eucaristica con cui richiama la Chiesa e l’umanità, in particolare individui e famiglie. Dobbiamo prendere questa situazione di petto.

Allegati

Cosa può fare Dio per noi, se noi non vogliamo convertirci, se noi non vogliamo avvicinarci nella preghiera, se noi vogliamo continuare a dormire? E così accade a tanti giovani che da un giorno all’altro si ritrovano morti in mezzo ad una strada e non hanno capito neppure il senso della loro esistenza. Questa è una grande colpa dei genitori, una grande colpa di cui si dovrà rendere conto a Dio.
Questi nostri giovani con cui viviamo, mangiamo, siamo veramente sicuri di conoscerli? Io credo di no, perché non si è capaci di capire cosa questi giovani pensano, cosa hanno nel cuore. Hanno dei principi, dei valori? Insomma, hanno dei sogni positivi nel cassetto? I giovani vacillano nel buio, il buio è la loro “luce”: le sette, l’occultismo è il loro cammino, la droga, la prostituzione, l’alcol sono gli strumenti della loro vita. Ma come facciamo a non accorgerci di un figlio che si droga? Come è possibile che un ragazzo che fuma più di 10 canne al giorno, quando torna a casa, una mamma non riconosca che quel figlio ha un volto strano?

La "consolazione" dell'Olio Benedetto

 Questi giorni che verranno, saranno giorni di grande tribolazione e la Madonna chiede che ci si eserciti per essere pronti. Ella chiede che si moltiplichino i sacrifici e il digiuno. Non è il tempo delle promesse, perché non potranno essere mantenute. Noi vedremo in queste ore tante anime disperate che cercheranno la morte, perché molte non hanno la forza della preghiera, la forza che si ottiene con l’Adorazione. Senza la sofferenza, o meglio la gioia della sofferenza, non si può partecipare della Gloria di Dio. “Non aspettate i segreti, perché molti di voi non avranno la forza (di affrontarli)” L’Olio Benedetto, che Ella ci ha donato, ci otterrà la “consolazione” per quei momenti. Cominciamo a capire come sia importante accettare la crisi… le guerre si fanno con i soldi…

Ultima speranza di salvezza

Quando noi parliamo di Apparizione, dobbiamo capire che essa è la risposta a quello che è un Progetto già iniziato dal Signore, un Progetto che evidentemente rischia di degenerare oppure di non realizzarsi, perché la nostra vita non è vissuta bene. Così vale per la vita della Chiesa, per la vita delle nazioni, per la vita di questa povera umani
Oggi la Passione di Cristo, il sangue dei martiri ci aiutano a capire da dove veniamo, chi siamo e dove dobbiamo andare. Gesù dice a Manduria: “Questa è l’incertezza che si pone come un vero bastone d’inciampo alle giovani generazioni”. L’atto sublime del Suo Amore e la Sua Misericordia si propone, ma non si impone.
 
Dobbiamo ricominciare da capo, partendo dalla povertà.: è bene che gli italiani lo sappiamo e siano veramente pronti. Siamo ai minimi livelli storici di tutte le cose. Come dietro a tutte le guerre, le battaglie, le crisi c’è anche un gran bene, perché si ritroveranno i talenti.
     Benedetto XVI porterà la Chiesa ad una dimensione di chiarezza e di maggiore consapevolezza di chi è il Capo, chi sono le membra. Questo vuol dire che in questi tempi ci sarà furore, ci saranno battaglie a tutti i livelli. La colonna di Pietro “cadrà nel senso però non pratico, ma andrà a diminuire perché il mondo dirà alla Chiesa sempre di più: “Zitta!”…Quel sacerdote che si comporta male, fa pagare a tutta la Chiesa il suo male. Tutto verrà alla luce.
    Per diventare schiavi di un’altra nazione, basta anzitutto diventare poveri. La Madonna è l’unica capace di farci uscire da questo tempo di stallo e portarci in questa Terra promessa del Suo Trionfo con meno dolore, meno sangue, meno violenza…usiamo questa bellissima arma del Rosario delle Lacrime. La dimensione di recupero, di riparazione, è l’unica arma potentissima con cui Dio usa noi per aiutare gli altri…
     La Madonna è seriamente preoccupata del retaggio pesante che queste generazioni riceveranno.

    Veramente una grande rovina viene e quando la Madonna appare in un posto ci sono sempre dei retroscena, dei risvolti della medaglia. Quanti retroscena ci sono dietro a questa postazione della Madonna! Ella ci vuole gettare oltre a quella zona veramente tremenda di sfide che ancora non conosciamo.

Allegati

Guarire dai mali incurabili


 Ora siamo come al tempo della “pienezza” della conoscenza tutta di Dio.

La Madonna inizia con Rue du Bac per rivelare al mondo questo grande Progetto che è descritto nell’Apocalisse di S. Giovanni. Ella vuole guidarci, parlandoci sempre in maniera “cattolica” cioè universale, in questo Programma da svolgere. Ce lo rivela con molta chiarezza a Fatima. Ma prima la nostra Mamma era apparsa a Lourdes, a La Salette cominciando a rivelare a dei bambini proprio la Sua figura emblematica, cioè questo Suo rapporto con la grande lotta ingaggiata da tutti quelli che (nella massoneria del mondo dei potenti) sarebbero venuti a portare a termine un grande disegno che è la distruzione della Chiesa Cattolica. E siamo nel cuore di questa fase.

Richiamo al senso “cattolico” di amore universale


 La Madonna ha usato l’elemento del sangue e dell’olio per farci capire che il mondo può veramente avere grandi vantaggi se fonda tutto sul Sangue di Cristo e se si lascia condurre dall’azione dello Spirito Santo. La Croce del Signore è libertà interiore, quella che ti fa morire anche dentro un lager senza sentirti in galera. Tu incontri Cristo non in una situazione pacifica, ma nelle contraddizioni.
La Madonna sta chiedendo di incanalare tutto lo sviluppo del nostro “andare” in una traiettoria maggiormente Eucaristica. Più siamo Eucaristici, più siamo di Gesù: tutte le volte che vivremo e faremo atti di comunione con Colui che si spezza e si dona, più saremo “a casa”, a Nazaret, a Betlemme, nel cuore della Chiesa. Manduria è il segno vivo e vero della contraddizione.
Chi ha fatto l’esperienza di Celeste Verdura, ne è uscito purificato. Ha fatto l’esperienza di entrare in una dimensione che non appartiene a questo mondo: da quando la Signora ha poggiato i Suoi piedi, è diventata un lembo di cielo.

Non accettare leggi inique

 A Fatima la Madonna avverte del pericolo del comunismo che diffondendosi ovunque avrebbe seminato l’orrore della guerra, l’orrore della dittatura, ma soprattutto l’orrore di togliere la libertà dell’intelligenza e della volontà alle persone che sarebbero state vittime e schiave. Oggi noi italiani ci siamo meritati  questo grande “castigo” del comunismo. Siamo giunti ad una apostasia pratica, ad un materialismo, che viene inserito in ogni spazio della società ed è premiato dalla massoneria di tutti i tipi, quella che ti elogia, quella che ti fa arrivare in cima alla tua ambizione sociale, quella massoneria che oggi ti dice: “Vuoi essere qualcuno nel mondo? Allora segnati nella fronte e nella mano a sii tu un “iniziato”, allora diventerai qualcuno che conta nel mondo”. La Madonna si preoccupa di questa “consacrazione” tutta dedita al “male”, che avrà un tempo, ma dopo avrà un tempo peggiore.
In ogni luogo, dove la Madonna è apparsa, è venuta per “richiamare” con un contesto di Messaggio vario, ma tutte le volte in quelle zone è venuta la guerra o la guerra etnica o la guerra sociale o la guerra politica.La Madonna sceglie il “calcagno” geografico dell’Italia per richiamare la Roma cristiana, ma anche la Roma pagana, che non è solo la Roma del popolo, ma anche la Roma ecclesiale. Questo monito ce lo invia nel segno dell’Incarnazione. A Manduria Ella ha detto: “RiportateMi i Miei pastori!” È una frase gravissima. Viene con la Corona della lacrime con 2 elementi nuovi rispetto a quella dettata in altri luoghi: l’Olio e il Sangue.
Siamo nel momento della storia descritto dal sogno di don Basco: siamo al punto in cui c’è una grande Nave che sta facendo una navigazione assai tormentosa. Su di essa c’è un uomo vestito di bianco che tiene il timone. Sembra non farcela ma vi si aggrappa con tutto il suo cuore quasi a dire: “Se non ce la farò con le mani, ce la farò con la forza di tutta la mia anima”. Alla fine per la caparbietà di quest’uomo vestito di bianco si ravvisa da lontano la terra ferma, la terra promessa.

Bergamo come Medjugorie, il Vaticano non crede all'apparizione della Madonna


Bergamo come Medjugorie, il Vaticano non crede all'apparizione della Madonna
Città del Vaticano – La Madonna non è mai apparsa in un paesino in provincia di Bergamo anche se la Chiesa ne ha autorizzato ugualmente il culto popolare che dal 1944 – data delle presunte apparizioni in località Ghiaie di Bonate – si è sviluppato. Più o meno come è accaduto anche a Medjugorie. Il Vaticano non crede alla storia delle apparizioni ma di fronte al fenomeno devozionale che nel frattempo si è sviluppato ha concesso il via libera.Il vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, alcuni giorni fa ha annunciato, a conclusione della procedura della Santa Sede e sulla base delle sue indicazioni, di autorizzare il culto a «Maria Regina della Famiglia» presso la cappella parrocchiale alle Ghiaie di Bonate. Resta escluso ogni riferimento a messaggi, apparizioni e altri fenomeni di presunta natura soprannaturale, ribadendo il “non constat» circa le apparizioni del 1944«Senza nulla togliere alla ricchezza di una profonda esperienza spirituale, oggi come allora, non vi sono elementi sufficienti che possano attestare il carattere soprannaturale delle presunte apparizioni. Scorrono gli anni, i decenni e anche se qualcuno ha tentato di strumentalizzare la devozione del popolo di Dio, la grande maggioranza dei fedeli, compresa la stessa Adelaide, si è sempre affidata con fiducia alla saggezza della Chiesa vivendo una vera e feconda devozione mariana» ha scritto il vescovo di BergamoMa cosa accadde davvero nel 1944 nella piccola località Ghiaie del paese di Bonate Sopra? Adelaide Roncalli, una bimba di sette anni, disse di avere più volte visto la Madonna. Il paesino venne sconvolto e da allora iniziarono novene, processioni, presunti miracoli che da allora hanno portato nel bergamasco una folla impressionante di persone.Per la Chiesa non è facile autorizzare le apparizioni della Vergine.

I giovani vacillano nel buio

Cosa può fare Dio per noi, se noi non vogliamo convertirci, se noi non vogliamo avvicinarci nella preghiera, se noi vogliamo continuare a dormire? E così accade a tanti giovani che da un giorno all’altro si ritrovano morti in mezzo ad una strada e non hanno capito neppure il senso della loro esistenza. Questa è una grande colpa dei genitori, una grande colpa di cui si dovrà rendere conto a Dio.
Questi nostri giovani con cui viviamo, mangiamo, siamo veramente sicuri di conoscerli? Io credo di no, perché non si è capaci di capire cosa questi giovani pensano, cosa hanno nel cuore. Hanno dei principi, dei valori? Insomma, hanno dei sogni positivi nel cassetto? I giovani vacillano nel buio, il buio è la loro “luce”: le sette, l’occultismo è il loro cammino, la droga, la prostituzione, l’alcol sono gli strumenti della loro vita. Ma come facciamo a non accorgerci di un figlio che si droga? Come è possibile che un ragazzo che fuma più di 10 canne al giorno, quando torna a casa, una mamma non riconosca che quel figlio ha un volto strano?
I genitori hanno smesso di fare i genitori e hanno dato troppa libertà ai figli per paura di perdere la loro libertà, e la risposta delle giovani generazioni è il rifiuto. Si sono abituati ad una vita doppia, perché sono stati allontanati da Dio, perché nella famiglia li abbiamo educati

L'INVASIONE MUSULMANA E CINESE

 Quando noi parliamo di Apparizione, dobbiamo capire che essa è la risposta a quello che è un Progetto già iniziato dal Signore, un Progetto che evidentemente rischia di degenerare oppure di non realizzarsi, perché la nostra vita non è vissuta bene. Così vale per la vita della Chiesa, per la vita delle nazioni, per la vita di questa povera umanità.
Oggi la Passione di Cristo, il sangue dei martiri ci aiutano a capire da dove veniamo, chi siamo e dove dobbiamo andare. Gesù dice a Manduria: “Questa è l’incertezza che si pone come un vero bastone d’inciampo alle giovani generazioni”. L’atto sublime del Suo Amore e la Sua Misericordia si propone, ma non si impone.
Con le Sue Apparizioni la Madonna è venuta per “ricucire” questa storia con tanta amorevole pazienza e sta riannodando questa grande “rete” nel mondo, con cui Ella vuole tirare dentro tutti. Chi sono i nodi di queste piccole reti? Le anime Eucaristiche.
Nessuno ci può più salvare, niente ci salverà dalla nostra catastrofe. Oggi il demonio esce dal mare con il suo drago per farci a fette tutti quanti, perché non preghiamo, non speriamo e siamo attaccati soltanto alle misere “malattie” che ci vengono per la nostra “salvezza”… Per amare Gesù dobbiamo dividere con Lui anche questo aspetto, che in fondo ci “cresce”. Vuoi seguire Gesù? Che sei disposto a darGli?

Contro la perdita di fede e di valori

Non siamo più in grado di fermare questa evoluzione del male, ma oggi siamo “messi” in grado di farlo attraverso quelle lacrime che la Madonna ci presta. Gesù ha permesso che il flagello della nostra “ignoranza e del nostro tradimento ci rendesse già da tempo “servi” del potere.
Se noi capiamo che la Madonna e Gesù non sono un fatto soltanto religioso, siamo capaci di uscire da questo “stallo” in cui anche la Chiesa si sta trovando: essa deve fare i conti con le nuove generazioni che di Chiesa non ne vogliono sapere, in concomitanza con una perdita non solo di fede, ma proprio dei valori, proprio perché questa trasmissione di fede è stata fasulla… è rimasta una bella omelia che però non ha raggiunto il cuore.
 La Madonna e il Signore hanno un disegno per la Puglia: “Se il Mediterraneo non diventa per tutti questi popoli un canale che si apre, diversamente il Mediterraneo coinciderà con un punto di scontro”. E l’Italia o eserciterà la propria fede oppure finirà schiacciata sotto la fede di chi invece imporrà le proprie idee. Dio ci scampi da una dittatura dall’apparenza “democratica”.

A Manduria la Donna vestita di Sole fa parte di un programma escatologico ma pratico, in cui sta esercitando tutta la Sua economia della Salvezza. Ella si occupa di tutti i nostri problemi, delle nostre famiglie e di quei soldi che non abbiamo in tasca, però aspetta una risposta al cammino che ci invita a seguire. “Aspetto da voi una risposta”, Ella dice alla fine dei Suoi messaggi. Ciascuno di noi deve lasciare il proprio segno al “passaggio generazionale”, a cui siamo chiamati.

Le invasioni musulmana e cinese

 La Madonna vuole consacrare con la Sua presenza il Mediterraneo prima che diventi un bacino infuocato per l’insorgere di scontri di culture e di civiltà. A forza di togliere i crocifissi, quello e quell’altro… ci troveremo invasi dai musulmani…e Roma sarà islamica.

Il demonio ha anche detto: “Dove a Mosca brilla la stella (a cinque punte), io farò mettere la luna”. E da lì l’invasione dei cinesi. La Vergine dell’Eucaristia ha detto: “Se a Fatima puntavo alla Russia (“…se la Russia non si converte…), con Manduria punto alla Cina”.

Come reggeremo all’impatto di queste presenze sempre più forti intorno a noi? Con la forza dell’Olio della Madonna e del Rosario delle Lacrime noi intrecciamo una crociata di benedizioni!

La crisi dell'Italia

La Madonna ha continuato ad apparire nel “cuore” del Mediterraneo, l’Italia, dicendo con molta chiarezza : “Sono venuta per salvare l’Italia”. Ella intendeva e intende una “salvezza” che noi non possiamo immaginare. Non è solo una salvezza politica ed economica, ma è anche una salvezza di tipo pratico, perché la Vergine dell’Eucaristia nel corso delle ultime Apparizioni è apparsa con la bandiera dell’Italia a terra lordata di sangue.
Ben venga il martirio se serve a generare il “frutto” di questo Trionfo che la Madonna continua ad annunciare con una grande serenità. Il Trionfo è scritto nel “corso” della nostra storia. Il mondo deve scegliere se andare verso la luce o se continuare a soffocare nel buio. È giusto che l’uomo patisca perché anche noi tante volte abbiamo offeso Dio.

Un cambio da brivido

  “Oggi” il Signore vuole dire ai cristiani che Lui è presente, che la Sua Parola vive…e se avremo fede, riconoscendo che siamo dei disgraziati, e diremo: “Voglio provare a dare al Signore tutta la possibilità per aiutarmi”, Lui ci salverà. 
A Manduria la Madonna ha detto: “Io salverò l’Italia”.
Le tentazioni di Gesù nel deserto (anche il nostro) sono quella morale, quella della carne, quella spirituale. È così anche per noi, ma satana non può nulla se noi non gli diamo il nostro placet. Lui ha sempre un linguaggio benigno, come fanno i massoni dei nostri giorni. Loro non ti dicono che ti faranno diventare povero, loro non ti dicono che in cambio della nostra prostituzione sociale, morale civile, ci toglieranno tutto: l’onore, la dignità, la libertà.
La missione di Manduria nasce soprattutto per questo fine: Nostro Padre sente il pericolo che questa trasmissione del Suo Amore e del Suo Nome venga ad un tratto interrotta, così che le giovani generazioni, i futuri genitori e tutti i bambini che verranno vivranno come degli orfani. Quindi è già come preannunciare un futuro fatto di malati psicopatici, perché non si è mai sentito al mondo che un orfano sia stato capace di dirigere bene la propria esistenza.
Se noi continuiamo in questo movimento di follia culturale, non faremo altro che raccogliere a chili malattie di ogni specie. Allora qui entra il ruolo di Manduria: ungere con l’Olio benedetto un numero sempre più grande di anime, perché nella gente, fiaccata dai suoi mali, la materialità non trovi il sopravvento sullo spirito.
La Vergine dell’Eucaristia intende dire alle famiglie,

Poteri occulti vogliono sottomettere i popoli

Non è facile dire che la fede è un qualcosa di così immensamente grande ma che ha un costo. Quanto siamo costati a Gesù e quanto continuiamo a costare ai Papi, ai Santi, alla gente che con il Signore con la Madonna hanno cambiato ad un certo punto la loro esistenza e la ri-indirizzano.
Questo è il tempo delle parole: tutti parlano, tutti hanno delle soluzioni, delle “medicine” e non sanno invece che Gesù ha permesso che il percorso della nostra storia arrivasse fino a qua, proprio per metterci in ginocchio tutti quanti, dai ricchi ai poveri.

Ritrovare il senso eucaristico

A Manduria la Madonna intende sanare una grande piaga nella Chiesa: il riconoscimento della Chiesa carismatica, che in questo secolo, grazie alle Apparizione della Madonna, ha raccolto le pecore disperse perché rimaste senza pastore.

In questo Piano di Salvezza, Maria Ss., la Corredentrice da sempre, è tornata in mezzo a noi, mandata da Gesù, per cercare di salvare i Suoi figli, gridando ovunque: “Cambiate vita!”.

A Manduria è venuta per quella Chiesa che si è allontanata dalla presenza reale di Cristo nell’Eucaristia, piaga che sta dividendo la Chiesa all’interno, offrendoci il Messaggio della Riparazione. Solo se questa spaccatura verrà sanata, è possibile un dialogo con le Chiese cristiane e anche con le altre religioni, in cui, mancando la civiltà di Cristo, non entra la libertà, la giustizia e il benessere.

L'importanza della scelta personale


La Madonna sta dicendo: “Saluto il mondo: Mi ritiro nel seno del Padre”. Cosa vuol dire che il Suo ruolo giunge a compimento? Che Ella ci abbandona? No. La Madonna ci sta preparando a dei tempi che inaugurano una grande primavera nella Chiesa. Tutto dipende dalle scelte di ciascuno di noi. L’umanità in quel tempo non sarà lasciata sola, ma sarà come davanti ad uno specchio. E lì l’umanità dovrà scegliere e se non sarà mariana, non sarà affatto.

Collaborare con Lei la Madre

La Madonna ci sta chiedendo di collaborare con la Riparazione, la penitenza e con l’unzione per salvare più anime possibili. È un Messaggio che passa per un “crocevia” importantissimo, ma non è soltanto per fermare le guerre, ma è soprattutto per creare “ponti” per fare fluire quest’olio della liberazione, quest’olio dell’unità, che passa attraverso questo Cuore che sanguina e che a Fatima era apparso circondato da un roveto di spine.
Tutti quelli che risponderanno alla chiamata, cioè di diventare con Lei e con Gesù piccolissime anime-ostie riparatrici entrano a far parte di quella grande promessa di Fatima: “Alla fine il Mio Cuore trionferà”. A questo Trionfo ci prepariamo con un cammino di spiritualità e la Madonna giorno dopo giorno, con questa Sua devozione alle Lacrime sta facendo inginocchiare decine e decine di anime, anche quelle più pericolose.
È la Sorgente d’Olio Santo che viene con queste effusioni di olio per dire al demonio: ”Adesso basta!”.

Contro il regno delle tenebre

 La missione di Manduria nasce soprattutto per questo fine: Nostro Padre sente il pericolo che questa trasmissione del Suo Amore e del Suo Nome venga ad un tratto interrotta, così che le giovani generazioni, i futuri genitori e tutti i bambini che verranno vivranno come degli orfani. Quindi è già come preannunciare un futuro fatto di malati psicopatici, perché non si è mai sentito al mondo che un orfano sia stato capace di dirigere bene la propria esistenza.
Se noi continuiamo in questo movimento di follia culturale, non faremo altro che raccogliere a chili malattie di ogni specie. Allora qui entra il ruolo di Manduria: ungere con l’Olio benedetto un numero sempre più grande di anime, perché nella gente, fiaccata dai suoi mali, la materialità non trovi il sopravvento sullo spirito.

La consolazione dell'Olio Benedetto

Questi giorni che verranno, saranno giorni di grande tribolazione e la Madonna chiede che ci si eserciti per essere pronti. Ella chiede che si moltiplichino i sacrifici e il digiuno. Non è il tempo delle promesse, perché non potranno essere mantenute. Noi vedremo in queste ore tante anime disperate che cercheranno la morte, perché molte non hanno la forza della preghiera, la forza che si ottiene con l’Adorazione. Senza la sofferenza, o meglio la gioia della sofferenza, non si può partecipare della Gloria di Dio. “Non aspettate i segreti, perché molti di voi non avranno la forza (di affrontarli)” L’Olio Benedetto, che Ella ci ha donato, ci otterrà la “consolazione” per quei momenti. Cominciamo a capire come sia importante accettare la crisi… le guerre si fanno con i soldi…
La Madonna e il Signore hanno un disegno per la Puglia: “Se il Mediterraneo non diventa per tutti questi popoli un canale che si apre, diversamente il Mediterraneo coinciderà con un punto di scontro”. E l’Italia o eserciterà la propria fede oppure finirà schiacciata sotto la fede di chi invece imporrà le proprie idee. Dio ci scampi da una dittatura dall’apparenza “democratica”.
 Saremo poveri, perseguitati e sofferenti come i popoli che in questo momento stanno vivendo questo.
La stessa stella del tempo dei Re Magi, tornerà a ricordare che sta per finire un tempo, ma non si può buttar via questo tempo.

Quando noi parliamo di Apparizione, dobbiamo capire che essa è la risposta a quello che è un Progetto già iniziato dal Signore, un Progetto che evidentemente rischia di degenerare oppure di non realizzarsi, perché la nostra vita non è vissuta bene. Così vale per la vita della Chiesa, per la vita delle nazioni, per la vita di questa povera umanità.
Oggi la Passione di Cristo, il sangue dei martiri ci aiutano a capire da dove veniamo, chi siamo e dove dobbiamo andare. Gesù dice a Manduria: “Questa è l’incertezza che si pone come un vero bastone d’inciampo alle giovani generazioni”. L’atto sublime del Suo Amore e la Sua Misericordia si propone, ma non si impone.
Dobbiamo ricominciare da capo, partendo dalla povertà.: è bene che gli italiani lo sappiamo e siano veramente pronti. Siamo ai minimi livelli storici di tutte le cose. Come dietro a tutte le guerre, le battaglie, le crisi c’è anche un gran bene, perché si ritroveranno i talenti.
     Benedetto XVI porterà la Chiesa ad una dimensione di chiarezza e di maggiore consapevolezza di chi è il Capo, chi sono le membra. Questo vuol dire che in questi tempi ci sarà furore, ci saranno battaglie a tutti i livelli. La colonna di Pietro “cadrà nel senso però non pratico, ma andrà a diminuire perché il mondo dirà alla Chiesa sempre di più: “Zitta!”…Quel sacerdote che si comporta male, fa pagare a tutta la Chiesa il suo male. Tutto verrà alla luce.
    Per diventare schiavi di un’altra nazione, basta anzitutto diventare poveri. La Madonna è l’unica capace di farci uscire da questo tempo di stallo e portarci in questa Terra promessa del Suo Trionfo con meno dolore, meno sangue, meno violenza…usiamo questa bellissima arma del Rosario delle Lacrime. La dimensione di recupero, di riparazione, è l’unica arma potentissima con cui Dio usa noi per aiutare gli altri…
     La Madonna è seriamente preoccupata del retaggio pesante che queste generazioni riceveranno.

    Veramente una grande rovina viene e quando la Madonna appare in un posto ci sono sempre dei retroscena, dei risvolti della medaglia. Quanti retroscena ci sono dietro a questa postazione della Madonna! Ella ci vuole gettare oltre a quella zona veramente tremenda di sfide che ancora non conosciamo.

Allegati